Al MujaVeg Festival anche Massimo Tettamanti, presentato da Barbara Novelli

Alle ore 14.00 Massimo Tettamanti, presentato da BARBARA NOVELLI parlerà di “Ricerca biomedica del nuovo millennio”

Le tematiche sulla sperimentazione animale toccano diversi punti della nostra quotidianità. Quasi tutti i prodotti che utilizziamo (i detersivi, i cosmetici ecc,) sono testati su animali. Massimo Tettamanti parlerà della tutela dei consumatori, delle nuove metodologie e dei grandi passi che si stanno facendo grazie ai corsi per ricercatori avviati dall’Università di Genova.

Massimo Tettamanti è laureato in chimica con specializzazioni in chimica fisica e chimica organica e dottorato di ricerca in chimica ambientale. Vincitore di 5 borse di studio del CNR, ha un master in Nutrizione e Benessere e uno in Criminologia Forense. Lavora come Consulente tecnico di parte per vari studi legali in casi di reati ambientali, nonché come consulente scientifico dell’associazione svizzera ATRA. E’ fondatore e coordinatore internazionale di I-CARE (International Center for Alternatives in Research and Education), progetto attivo in Europa, Asia ed Africa, che ha ottenuto l’applicazione di numerosi metodi alternativi, salvando più di 18 milioni di animali. E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche e/o divulgative sui metodi alternativi tra cui alcuni libri tradotti in 4 lingue. E’ ausiliario di polizia giudiziaria, autore, tra le altre cose, della perizia che ha portato al sequestro dello stabilimento fornitore Green Hill, Montichiari, Brescia, nonché custode giudiziario di tutti gli animali sequestrati dallo stabilimento utilizzatore posto sotto sequestro, in quanto totalmente illegale, sito in Mirandola, Modena. Docente in vari corsi/workshop sui metodi alternativi sia in Italia che all’estero e co-organizzatore di congressi internazionali sui metodi alternativi in Europa ed Asia. Co-autore del testo della proposta di legge “Norme per la protezione degli animali utilizzati per fini scientifici e tecnologici”, n.5442/2004 (primo firmatario On. Giulio Schmidt) successivamente diventata la n. 2157 (primo firmatario On. Della Vedova) e autore del progetto di legge della regione Lombardia “Norme per lo sviluppo di metodi scientifici innovativi e tecnologicamente avanzati per il miglioramento della ricerca biomedica e la sostituzione della sperimentazione animale”, n. 151/2012 (primo firmatario Consigliere Gabriele Sola).

– Barbara Novelli, delegata I-care di Udine, presenterà Tettamanti e l’Associazione richiamando la notizia della chiusura dell’ex Harlan ad Azzida e il Noharlan Group.

I-CARE è una onlus che svolge attività di informazione, sviluppa metodi alternativi alla sperimentazione animale, l’uso delle banche di tessuti umani, le simulazioni in tridimensione. Attua corsi di formazione per ricercatori italiani, promuove tavoli informativi con volantini, documenti, dibattiti, eventi e manifestazioni mirati ad affrontare il tema della vivisezione. Inoltre, si occupa della riabilitazione, reinserimento e gestione degli habitat nei rifugi specializzati degli animali che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *