Anche Daniela Galeota al MujaVeg Festival

 

Daniela Galeota di Animalisti Friuli Venezia Giulia sarà al MujaVeg Festival domenica 12 giugno alle ore 18.00

Daniela Galeota è attivista e Presidente di Animalisti FVG. Ha ideato e cura, per l’associazione, la Sezione Diritti Animali della Biblioteca Civica di Pordenone, che conta ad oggi più di 200 volumi interamente dedicati alla questione animale.

Daniela Galeota tratterà l’argomento “Liberi di volare: perché dire NO alle fiere ornitologico venatorie”. In Italia si convive con molteplici tradizioni in cui gli animali vengono sfruttati dall’uomo, realtà piccole e grandi diffuse in maniera capillare su tutto il territorio nazionale. Per chi le promuove l’argomentazione principe per mettere a tacere ogni contestazione è l’appello alla tradizione, come se rinunciare a sagre con animali significasse rinunciare a un pezzo di identità culturale del Paese. Cos’è una fiera ornitologico venatoria? La celebrazione della caccia, la mercificazione delle sue vittime. Un mercato di animali, una distesa di gabbie attraverso le cui sbarre essi osservano la nostra libertà. Le immagini raccolte negli anni nell’ambito della più antica e importante fiera ornitologico venatoria d’Europa -la Sagra dei osei di Sacile- ci mostrano ciò che avviene sotto gli occhi di tutti, ogni anno, in eventi come questo.

Animalisti FVG nasce a Pordenone nel 2009 come gruppo spontaneo di attivisti per i diritti animali. Dal 2012 è associazione di volontariato senza fini di lucro. L’idea alla base delle iniziative dell’associazione è che gli animali non umani siano da difendere indistintamente dalla specie cui appartengono e non debbano essere allevati, cacciati, pescati, macellati, mangiati, sfruttati per esperimenti e spettacoli. Gli strumenti attraverso i quali l’associazione opera sono, in primo luogo, le azioni di sensibilizzazione e la divulgazione delle tematiche antispeciste: tavoli informativi, conferenze, campagne affissioni, presìdi di protesta e altre iniziative a livello locale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *