Anche MujaVeg ha aderito a InfioriAMO il Porticciolo

Gli attivisti di MujaVeg oggi hanno vestito i panni di orticoltori e giardinieri aderendo al progetto organizzato da una serie di aziende e privati muggesani, assieme a GAL Carso ed al Comune di Muggia. l’idea è di colorato il “Mandracchio” di Muggia, decorandolo con fiori e piante ornamentali. L’attività, capitanata da Elena della Gelateria Easy, ha unito commercianti, associazioni e privati, che si sono impegnati ad adottare un vaso ed a riempirlo di fiori, piante ed ornamenti.

Gli attivisti MujaVeg, hanno voluto personalizzare il proprio vaso creando un mini orto sinergico: pomodori, basilico, salvia, menta piperita, assieme a tageti colorate che attirano gli insetti impollinatori. L’intento è dimostrare che la produzione di cibo vegetale è bella, profumata e colorata, e potrebbe esser riprodotta in qualunque spazio comune, promuovendo la socialità e la condivisione fra gli abitanti delle città. Un altro aspetto importante dell’autoproduzione di alimenti vegetali è il tentativo di riconquistare un’autonomia alimentare andata perduta. Provate a chiedervi in quanti giorni non avremmo più di cosa cibarsi se per qualche motivo chiudessero i rubinetti del carburante al nostro continente.

I piacevoli colori e gli aromi che si sprigionano nel mini orto di MujaVeg sono in forte contrapposizione con lo stress accumulato da milioni di animali costretti allo schiavismo ed alla violenta morte nel sangue, di tantissimi esseri viventi: la più grande questione morale della storia che stenta ad essere affrontata.

Un ringraziamento va ad Elena della Gelateria Easy, l’attività commerciale più veg-friendly di Muggia, dove si possono trovare centrifughe, gelati, torte gelato, brioche, panna, “latte” tutto in opzione vegetale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *