Aumenta ancora il numero di vegani in Italia

Aumenta ancora il numero di vegani in Italia

L’anno inizia con una buona notizia. Aumentano ancora le persone che in Italia fanno una scelta etica per il rispetto degli animali.

Per chi, come noi, sceglie di scendere in campo per fare informazione, critiche e denigrazioni sono all’ordine del giorno, tuttavia dati come questi dimostrano che il costante e certosino lavoro, porta a fornire maggiori informazioni alla popolazione e a permettere a sempre più persone di fare una scelta consapevole nel rispetto degli animali.

Anche quest’anno l’Eurispes ha inserito un sondaggio sulle scelte etiche nel Rapporto Italia. Il documento suddivide la popolazione tra chi è vegano, chi è vegetariano e chi non lo è. Il documento evidenzia un incremento sia dei vegetariani che dei vegani tra il 2019 ed il 2020.

Mai così elevato il numero di vegetariani e vegani sommati da quando sono iniziati i sondaggi nel 2014: in totale l’8,9% degli italiani non mangia animali.

Interessanti anche i dati relativi all’età dei veg. Nella fascia di età più giovane tra i 18 ed i 24 anni ben il 10,5% della popolazione è vegetariana o vegana, il che fa ben sperare. Di questi il 27,3% per il rispetto degli animali, il 18,2% per filosofia di vita, un altro 18,2 per tutela dell’ambiente, sempre 18,2% per questioni salutistiche ed il 18,1% per mangiare sano e meglio. Questo può essere motivato dalla presenza sempre maggiore di gruppi di giovani che si organizzano in movimenti trasformativi, come Friday for Future ed Extinction Rebellion per decostruire ciò che il passato a portato di sbagliato sul pianeta.

Supervisor

Lascia un commento